cerca

18

Thu

Aug

2022

0 attività

19

Fri

Aug

2022

0 attività

20

Sat

Aug

2022

0 attività

21

Sun

Aug

2022

0 attività

22

Mon

Aug

2022

0 attività

23

Tue

Aug

2022

0 attività

24

Wed

Aug

2022

0 attività

20

Sat

Aug

2022

0 attività

21

Sun

Aug

2022

0 attività

22

Mon

Aug

2022

0 attività

Il 21 non abbiamo programmato nulla.
Hai qualcosa da proporci?


↓ Save the dates! ↓

corso

Workshop: Educare con il rap

Date
21 / 11 / 2022 ore 16:30 - 18:30
28 / 11 / 2022 ore 16:30 - 18:30
05 / 12 / 2022 ore 16:30 - 18:30
12 / 12 / 2022 ore 16:30 - 18:30

Educazione rap, è uno strumento che mette al centro gli studenti con le loro parole e le loro emozioni.
Useremo il rap come strumento didattico, culturale e di scrittura creativa.
Rileggendo in chiave rap elementi di poetica e di metrica, il percorso farà scoprire ai ragazzi che le canzoni che ascoltano quotidianamente sono anche il risultato di un esercizio linguistico.

Il corso verrà condotto da Giuseppe Passalacqua insegnante e psicologo della comunicazione, e il rapper novarese Ernesto Conocchia (in arte Ralph Lautrec).

Sei interessato a partecipare? Iscriviti qui

Attività gratuita

incontro

Presentazione libro: La coppa del morto

Date
12 / 12 / 2022 ore 18:30

Come tutti sanno, la ventiduesima edizione del Campionato mondiale di calcio è ospitata dal Qatar, un piccolo ma ricchissimo stato retto da una monarchia assoluta accusata di diverse violazioni dei diritti umani.

Sono i primi Mondiali che si svolgono nel mondo arabo e tra i più controversi e discussi di sempre. Dal momento dell'assegnazione, ormai più di dieci anni fa, molte denunce sono state scagliate contro l'organizzazione del torneo e molte forme di protesta e boicottaggio sono state messe in campo. Ma nonostante tutto il Mondiale in Qatar si gioca, a testimonianza del potere e dell'influenza raggiunti a livello globale dal regime degli Al Thani.

Per questo occorre essere informati su cosa è successo davvero intorno ai luoghi che ospiteranno le partite, a partire dalle morti di migliaia lavoratori immigrati nei cantieri di Doha, per decidere se e come seguire una competizione che si candida a essere la più ambiziosa operazione di sportwashing mai attuata.

"La coppa del morto" di Valerio Moggia racconta come si è arrivati a questo punto, non solo analizzando la cronaca più strettamente legata al Mondiale ma anche indagando le origini del sistema di potere del Qatar e della dipendenza del calcio dai soldi dei regimi del Golfo. Una guida critica al più grande evento del 2022 che mette i lettori nelle condizioni di sapere nei dettagli cosa è successo prima del fischio d'inizio.

Attività gratuita

keep in touch

Inserisci la tua e-mail e iscriviti alla newsletter
per essere informato sulle attività di nòva e i suoi partner